STORIA IBF

Per secoli il respiro è stato un elemento delle tradizioni spirituali orientali. Il lavoro di respirazione di vario tipo è parte integrante della pratica della meditazione, dello yoga e del tantra. In Occidente, il potere del respiro è stato scoperto a metà del XX secolo da pionieri della psicoterapia come Wilhelm Reich. L’interesse è cresciuto lentamente fino al movimento della controcultura degli anni ’60, quando l’uso del lavoro di respirazione come pratica spirituale e psicoterapeutica è cresciuto.

A quel tempo, lo psichiatra Stanislav Grof e sua moglie Cristina svilupparono Holotropic Breathwork fuori dal lavoro di Grof in istituti psichiatrici. Alla fine degli anni ’60 Leonard Orr scoprì Rebirthing Breathwork nel corso della sua personale ricerca della crescita spirituale e dell’espansione della coscienza. Da allora altre forme di respirazione sono state sviluppate e utilizzate in una varietà di situazioni e ambientazioni.

Il respiro contemporaneo in tutte le sue forme ricche e diverse si è sviluppato e si è evoluto a un ritmo crescente da allora. Oggi, molti paesi hanno le proprie associazioni nazionali di terapisti orientati al respiro e registri di professionisti del respiratore qualificati. Il lavoro a il respiro fa parte di molti corsi di formazione di psicoterapia tradizionali. Il movimento Breathing Circle si è diffuso in tutto il mondo con cerchi che si svolgono in oltre 20 paesi.

Con questo movimento internazionale in mente, nel 1994, Gunnel Minett, l’autore di Breath and Spirit (The Aquarian Press, 1994) ha fondato la Global Inspiration Conference. Insieme ai compagni svedesi Rebirthers Bo Walstrom e Lena Kristina Tuulse. Hanno invitato professionisti e praticanti di Breathwork da tutto il mondo a unirsi a loro in Svezia per una settimana di respirazione, condivisione e divertimento. Da quella prima conferenza nacque la International Breathwork Foundation.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!